Cina: espansione delle zone di libero scambio

È stato approvato giorni fa il programma generale sulle zone di libero scambio di Guangdong, Fujian e Tianjin, e quello sulla riforma della zona di libero scambio di Shanghai è stato ulteriormente approfondito, il che significa che la costruzione delle zone di libero scambio cinesi sta entrando in un nuovo periodo di networking, che promuove anche il progresso stabile del nuovo turno di apertura ad alto livello e una riforma su scala più ampia. Secondo gli analisi, questi cambiamenti forniranno una nuova forza motrice alla riforma e lo sviluppo economico cinese nella nuova normalità.

L'approvazione delle zone di libero scambio di Guangdong, Fujian e Tianjin porterà una serie di innovazioni sistematiche che miglioreranno la vita del popolo cinese. Ad esempio, Amazon ha già dichiarato che ha pianificato di stabilire la sede generale di commercio internazionale nella zona di libero scambio di Shanghai, e i prodotti statunitensi saranno spediti direttamente in Cina. Inoltre, i prodotti importati, soprattutto le macchine, saranno meno costose. Quanto al settore turistico, anche le agenzie di viaggio estere entreranno nelle zone di libero scambio, portando più scelte sul turismo all'estero. Le attività degli imprenditori privati e l'amministrazione delle finanze all'estero saranno più convenienti. I prodotti culturali e artistici globali, e i videogiochi, saranno più vicini ai cinesi. Anche il settore medico potrebbe trarre benefici dai servizi interessati più avanzati del mondo.

 

Inoltre, l'espansione delle zone di libero scambio cinesi è anche considerata una parte importante della riforma economica cinese nella nuova normalità. Le quattro zone hanno i propri vantaggi per l'attuazione di diverse strategie nazionali come "una cintura e una via" e lo sviluppo coordinato di Beijing, Tianjin e Hebei; allo stesso tempo, svolgono un ruolo comune nello stabilimento del sistema economico aperto e la creazione di un ambiente legale per il commercio. Con la pubblicazione del programma generale sulle zone pilota di libero scambio di Guangdong, Tianjin e Fujian, queste tre zone saranno aperte ufficialmente e entreranno in competizione con quella di Shanghai.

Vale la pena di notare che nel 2015, le 4 zone di libero scambio useranno la stessa lista degli oggetti negativi, una lista proposta dalla Commissione statale per lo Sviluppo e la Riforma cinese (che limita i settori economici non aperti all'estero). Secondo gli analisti interessati, quest'adozione porterà più apertura e trasparenza.

Nonostante i commenti che dubitano che la riduzione di questo elenco avrà un impatto sui settori tradizionali cinesi, secondo gli esperti, un atteggiamento più aperto promuoverà lo sviluppo e l'espansione di questi settori cinesi nel mondo. In merito, il vice direttore della Commissione del commercio di Tianjin, Shan Zefeng, ha affermato:

"Solo se saremo competitivi, potremo creare una connessione globale, e competere e cooperare con gli altri. In questo caso, dobbiamo aprire più settori e attirare più investimenti internazionali. E più daremo loro convenienza, più intenderanno investire di più per la ricerca e lo sviluppo, per far arrivare in Cina più prodotti e tecnologie."

Secondo quanto appreso, queste 3 zone approvate sono del tipo ZLS (Zona di libero scambio), che indica una zona particolare in un paese o una regione in cui si può godere di tasse e la politiche preferenziali adottate autonomamente da una delle due parti dello scambio. Un altro tipo è chiamato ALS (Area di libero scambio), che indica un'area delimitata dall'accordo sul libero commercio firmato da più di due paesi secondo le regole della WTO。Oltre alla liberalizzazione commerciale, l'ALS copre anche i servizi commerciali, gli investimenti, gli appalti pubblici, la tutela della proprietà intellettuale, la standardizzazione, e altre promesse in vari settori. In merito, il vice presidente dell'Accademia della ricerca sulla cooperazione commerciale ed economica internazionale del Ministero del Commercio cinese, Li Guanghui, ha affermato che le nuove zone di libero scambio forniranno le esperienze per la futura costruzione dell'area di libero scambio asia-pacifica.

"Le ZLS forniranno le esperienze per l'espansione e l'apertura dell'ALS. Infatti, il nostro sistema basato su una lista di oggetti negativi, e il controllo durante e dopo gli scambi sono anche prove per il prossimo passo: lo stabilimento delle aree di libero scambio tra vari paesi. Dal punto di vista generale, l'esperimento della zona di libero scambio di Shanghai ha avuto successo, quindi alcuni metodi saranno copiati da queste tre nuove zone di libero scambio."

H2Obrain

H2Obrain

Nasce per internazionalizzare le imprese nel mercato globale.
Si occupa di creare/ristrutturare l'immagine e la comunicazione aziendale.
Si propone di aumentare il fatturato, grazie all'export.

Ultimi Bandi

Contatti

 GMedia Group srl

  Via Silvestro Lega, 29
         51100 Pistoia ITALY

 +39.0573.1780174

info (@) h2obrain.it

 

export, internazionalizzazione marchi, mercato cinese vendere in Cina rappresentanza e vendita, social media marketing e seo in Cina

export, esportare internazionalizzazione marchi, loghi e brevetti in Cina, vendere sul mercato cinese, in rappresentanza, su social media marketing seo in Cina internazionalizzare

export, esportare e internazionalizzazione, marchi e brevetti, cina, mercato, cinese, vendita in rappresentanza, social media marketing e seo in Cina internazionalizzare

vendere in Cinavendere in Cinavendere in Cinaesportare in Cinaesportare in Cinaesportare in Cina
gadget, articoli promozionali, gadget personalizzati, gadgets, gadget promozionali, regali aziendali import, export, internazionalizzazione, marchi, cina, mercato, cinese, vendere, in, rappresentanza, social, media, marketing, internazionalizzare vino, cantina, vini, ocm, promozione paesi terzi wine business export winelover italian lifestyle

I cookies ci permettono di offrire i nostri servizi. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta di utilizzare i cookies. Più Informazioni